Governo del territorio in Campania: problemi irrisolti e prospettive per una Sinistra che verrà. Verso il 19 Luglio

di Osvaldo Cammarota – L’uso che si fa del territorio risponde a logiche settoriali e particolaristiche, quasi mai rispettoso della geomorfologia, delle identità dei luoghi, delle vocazioni di sviluppo, dei saperi millenari in esso depositati nel tempo. Tutti possono osservare le conseguenze: terremoti e alluvioni devastanti; sottoutilizzo delle potenzialità di sviluppo; frattura dei legami sociali costruiti nel tempo da culture produttive, tradizioni, identità esclusive riconducibili alla tipicità dei luoghi.

Accade così che tanti territori del nostro paese, specialmente nel Meridione, sono patrimoni immensi che non producono ricchezza né benessere sociale commisurati al loro valore.

Gli approcci culturali e politici del secolo scorso non sono adeguati. L’oscillazione del pendolo tra “programmazioni bulgare” e “liberismo selvaggio” non ha prodotto soluzioni all’altezza dei problemi; il territorio è “rigato” da queste contraddizioni, si fa fatica a concepirlo come risorsa, è più spesso sprecato come bene di consumo.

Il governo del territorio è un cimento impegnativo, ma bisogna pur misurarsi.

forum174721630.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...